Cooperativa Raccolto
 
contatti
home


Inverart si svolge a novembre ad Inveruno (MI) nel Padiglione d'Arte Giovane



Bambini giocano con l'alfabeto di legno di "Ivan" nel Padiglione d'Arte Giovane.

cataloghi di Inverart



Il Padiglione d’Arte Giovane di Inveruno è un punto di riferimento per le giovani promesse della creatività e dell’Arte. È un momento espositivo multidisciplinare atteso, 3 giorni di arte visiva, musica e teatro. La manifestazione, unica nel suo genere, ha visto la partecipazione attiva di oltre 500 giovani creativi e ha ottenuto riconoscimenti da Regione Lombardia, Provincia di Milano e dall’Accademia di Belle Arti di Brera, sempre coinvolta fattivamente con l’esposizione di lavori di allievi selezionati e diretti dai proff. Andrea B. Del Guercio, Stefano Pizzi e Gaetano Grillo. Dal 2006 Inverart gode del partnerariato di uno dei sei Enti Storici della Formazione di Milano che da più di cent’anni si occupa di problemi sociali e promozione della cultura: la Società Umanitaria. Anche quest’anno è attiva la collaborazione con il Liceo Artistico Einaudi di Magenta, con il coordinamento del prof. Carmelo Lo Sardo.
Il padrino di questa edizione sarà il poeta Piero Ranaudo, che presenterà anche la sua ultima raccolta.
INVERART è una iniziativa organizzata dal Comune di Inveruno - Assessorato alla Cultura e alle Politiche Giovanili con la Cooperativa Raccolto e Associazione Rockantina’s Friends.




Programma 2017:

venerdì 17
ore 20.00 Opening...
ore 22.00 Live music
Warm Up Dj Ive from Jegermasterz
From Radio Deejay - Tropical Pizza
DJ Aladyn - Selecta Vision
e dalle 24.00 Silent Party

sabato 18
ore 17.00 Aperitivo Poesia
Libri in anteprima
Piero Ranaudo
34volte1 ho scritto un quadro
interviene con l’Autore Francesco Oppi
ore 21.00 Live Music
Soy Taranta
Negrita tribute band
Special Guest Itaiata De Sà

domenica 19
ore 16.00 Teatro bimbi
E’ arrivato un bastimento
Rassegna a cura di Ditta Gioco Fiaba

Processo con gli stivali
Compagnia Palcattack
ore 21.00 Live Music
Gli Shakers


vedi il video realizzato nel 2009
vedi il video realizzato nel 2010
vedi il video realizzato nel 2011
(a cura di Stefano Molino)
Le foto (by Tampe e Mazzenga)
Le foto
(by Tampe)
Gallery 1 - Gallery 2
Gallery 2013

copertine ragionate

INVERART
Padiglione d’Arte Giovane
2017
XIV Edizione

17• 18• 19 novembre 2017
Inveruno (MI)
area fiera - ingresso libero


Iniziativa organizzata dal Comune di Inveruno - Assessorato alla Cultura e alle Politiche Giovanili in collaborazione con Cooperativa Raccolto e Rockantina’s Friends.

Nel tempo la manifestazione, ha visto la partecipazione attiva di oltre 580 giovani creativi (tra cui ricordiamo ad esempio: Giuseppe Abbati, Sonda, Eugenia Garavaglia, Bros, Anna Parini, Tamara Ferioli, Carmine Sabbatella, Ivan Tresoldi, Manuela Furlan, ecc.) e ha ottenuto riconoscimenti, oltre che da artisti e operatori del settore, da Regione Lombardia, Provincia di Milano e dall’Accademia di Belle Arti di Brera.
Dal 2006 Inverart gode del partnerariato della Società Umanitaria, uno dei sei Enti Storici della Formazione di Milano, che dal 1893 si occupa di problemi sociali, promozione della cultura e dell’espressione creativa come metodo di riscatto sociale.
Si consolida il rapporto con il Liceo Einaudi di Magenta che si presenta come una realtà formativa di ottimo livello, in mostra avremo i lavori e i progetti realizzati dai giovanissimi allievi. Oltre l’esposizione d’arte contemporanea, il sabato pomeriggio sarà dedicato con “Aperitivo Cultura” alla presentazione di anteprime letterarie. Domenica pomeriggio, come sempre, lo spettacolo teatrale riempirà il padiglione di bambini.
Come ogni anno la manifestazione è accompagnata dalla figura di un padrino: quest’anno terrà a battesimo la manifestazione il poeta Piero Ranaudo, che presenterà un nuovo progetto espositivo/editoriale.
Alcuni obiettivi del progetto: formazione rispetto ai problemi dell’arte e del mercato di riferimento, creazione di possibilità per i giovani del territorio di esprimersi liberamente e senza condizionamenti, dare l’opportunità al maggior numero di persone possibili di fruire della manifestazione stessa.

Questione di giudizio:
“La questione del rapporto tra l’artista e il suo tempo è alla base della creatività e dell’opera conseguente. L’opera che si disvela giudica essa stessa l’artista e non solo: l’opera d’arte apre un processo “giudiziario” verso ogni persona che la incontrerà.
Un processo molto imparziale, perché il dipinto, la scultura (o altra apparizione d’arte) emanerà la sentenza dall’interno sensoriale e reattivo della persona che ha “visto”, la quale dichiarerà (e svelerà) sé stessa esternando il suo giudizio sull’opera osservata (...)”.
(da un testo di Daniele Oppi del 2003)





Opera di Oliviero Draghi




Partners:
Società Umanitaria
Accademia di Belle Arti di Brera

Partecipazioni:
Associazione Mozart Italia-Milano



Alcuni Obiettivi:
formazione rispetto ai problemi dell’arte e del mercato di riferimento, creazione di possibilità per i giovani del territorio di esprimersi liberamente e senza condizionamenti, dare l’opportunità al maggior numero di persone possibili di fruire della manifestazione stessa.


La funzione socio culturale della Coop RACCOLTO per Inverart:
“I giovani sono l’anello di congiunzione tra il passato e il futuro, e il RACCOLTO li coglie nel loro straordinario presente, per formare una concreta testimonianza circa la risorsa viva delle arti per alimentare la vita e gli orientamenti di tutti noi, della società intera. Il Comune di Inveruno ne è consapevole e conferma la via tracciata”. (Daniele Oppi 1999)




Coordinatori
Assessorato alla Cultura
del Comune di Inveruno
Presidenza di Rockantina's Friends


Coordinamento Artistico
Cooperativa Raccolto
Accademia di Brera


Direzione
Francesco Oppi

Organizzazione
Comune di Inveruno
Assessorato alla Cultura
e alle Politiche Giovanili
Rockantina’s Friends
Bibliotreca Comunale


Allestimento
Cooperativa Raccolto


Videomaker:
Stefano Molino





Catalogo:

Coordinamento editoriale
Progetto grafico e impaginazione
Cooperativa Raccolto


Editing
Franca Stangherlin
Simone Belloni

Santa Mazzeo




2009. Giovani artisti e amici di Inverart al termine della manifestazione.


2006. Foto davanti alla mostra dedicata all'Umanitaria di Milano nel Padiglione d'Arte Giovane. Da sinistra: Francesco Rimoldi, Assessore alla Cultura e alle politiche giovanili del Comune di Inveruno;
Claudio A. Colombo, Responsabile dell'Archivio Storico della Società Umanitaria di Milano;
Carmelo Cremonesi, artista; Francesco Oppi, curatore di Inverart; Giancarlo Colli, artista.



Un momento dell'allestimento curato dai partecipanti (foto di JOSE)



Opera di Emanuele Dascanio in mostra nel 2012.



Una parte dell'allestimento.

Ogni anno Inverart è accompagnata della presenza di riconosciuti
testimoni e protagonisti dell’arte
contemporanea:
Giancarlo Colli, nel 2004;
Stefano Pizzi, nel 2005.
Giuliano Zosi e Lelo Cremonesi,
nel 2006.
Nel 2007, il padrino è stato Joan Pasqual da Premià de Dalt (Barcellona - ES).
Nel 2008 Giorgio Roggino
e Massimo Silvano Galli.
Nel 2009, Rino Crivelli.
Nel 2010, Marco Viggi.
Nel 2011 Ugo Sanguineti.
Nel 2012 Armida Lombardi.

La manifestazione è dedicata a Daniele Oppi, animatore iniziale di Inverart, fondatore della Cooperativa Raccolto, Medaglia d’oro di Benemerenza Civica
del Comune di Milano.

Padrino 2013 - Paolo Baratella



Nato a Bologna nel 1935 da genitori ferraresi, inizia la sua attività espositiva nei primissimi anni sessanta a Milano. Successivamente negli anni a Bonn, Berlino, Barcellona, Basilea, Mosca, Parigi, Anversa e inoltre a Taipei, Toronto, Montreal, S. Francisco, New York. Nel 1973 espone al Palais des Beaux Arts di Bruxelles e nel 1974 al Musee d’ Art Modern de la Ville de Paris, mentre, nel 1976 gli viene assegnata la Borsa del Senato di Berlino D.A.A.D., che darà luogo a un lungo soggiorno Berlinese e a una serie di mostre in musei d’arte moderna e in Kunst Werein: Berlino, Hannover, Francoforte, Wuppertal, Bielefeld, Karlsruhe, Stoccarda, Monaco, Zurigo.
tra le mostre e rassegne ricordiamo: Biennale di Milano 1974 e 1994, Triennale di Milano 1992, Quadriennale di Roma 1986 e 1999, Kunst und Politik, Karlsruhe, Francoforte, Basilea,1970, Venezia Biennale 1972, Um konkrete Utopien in Kunst und Gesellschaft Dusseldorf Zurigo 1990, Art 88 Los Angeles 1988, Het verhaal, de illusie, de simbolen Anversa 1981, Mythologies quotidiennes Parigi 1977, Ars 1974 Helsinki 1974, Italiensche Realisten Berlino 1974, Pittura a Milano 1945-1990 Milano 1992, Immagine d’impegno-impegno d’immagine Roma 2000, Image & Science Parigi 2001, Pittura del secondo novecento Urbino 2002, Un secolo tra realtà e immaginario, Palazzo della ragione Padova 2012, 54a Biennale di Venezia 2011.
Molte le personali in Italia, tra le più recenti: Castellarte, Mostra Antologica, Città di Castello 2010. Baratella prima di Baratella, Casa dell'Ariosto Ferrara 2010 e Centro Frau Ferrara 2011, Canto del capro nel giardino delle Esperidi, Galleria d'Arte contemporanea Montevergini Città di Siracusa 2011, Joe Ditale è ritornato!!! Gallerianumero38 Lucca 2013, Risorto, Santa Francesca Romana Ferrara 2013, Premio speciale alla carriera Targa d'oro Città di Sulmona 2013, Sarà una risata che vi seppellirà Aref Brescia 2013





I primi 5 anni in 5 pannelli.
Testi critici, testimonianze dirette,
i padrini, le opere e gli spazi.
Le idealità, gli obiettivi raggiunti,
il futuro.
1

2
3

4
5
Per informazioni:

Comune di Inveruno
Settore Cultura 02/97285979

Coordinamento artistico
Cooperativa Raccolto Info 0331/875337

Inverart si svolge tutti gli anni ad Inveruno (MI)
il fine settimana successivo a San Martino
(11 novembre) nell'Area Fiera,
nella tensostruttura riscaldata
del Padiglione d'Arte Giovane


Ingresso Libero












Cooperativa Raccolto